dall'opera lirica alle operette
 
IndiceCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Götterdämmerung - R. Wagner

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Leonora
Web designer
avatar

Messaggi : 194
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 23
Località : Milano

MessaggioTitolo: Götterdämmerung - R. Wagner   Lun Gen 17, 2011 4:43 pm

Prologo: Sul colle delle Walchirie. Le tre Norne tessono il filo del destino, meditando sul passato e sul futuro del mondo; ad un tratto il filo si spezza. Questo è l'annuncio dell'imminente fine degli dei; le Norne - terrorizzate - scompaiono negli abissi della terra. Dall'interno di una caverna escono Sigfrido e Brunilde. L'eroe, armato di tutto punto, deve allontanarsi dall'amata Walchiria per intraprendere nuove gesta; Brunilde gli fa dono di Grane, il suo meraviglioso cavallo, ottenendo in cambio da Sigfrido il magicoanello forgiato con l'oro del Reno. Dopo aver affettuosamente salutato la Walchiria, il giovane s'allontana con il corsiero.
Atto primo
L'atrio della reggia dei Ghibicungi presso il Reno.
Gunther, ansioso di accrescere la propria potenza, ascolta dal fratellastro Hagen - figlio del Nibelungo Alberico - la storia del tesoro del Reno e viene preso dal desiderio di conquistare la Walchiria Brunilde. Ma solo un fortissimo eroe potrà attraversare la barriera di fuoco che circonda la dormiente: perciò Hagen consiglia Gunther di stringere alleanza con Sigfrido e di convincerlo a conquistare per lui la Walchiria. A sua volta Sigfrido potrà unirsi a Gutrune, la giovane sorella di Gunther. Infatti, quando il giovane eroe giunge alla reggia, il re stringe sùbito alleanza con lui - il loro sangue mischiato al vino suggella questa fratellanza - e Gutrune fa bere a Sigfrido una bevanda che gli fa istantaneamente dimenticare Brunilde e lo accende invece, di passione per la principessa dei Ghibicungi. Accompagnati fino in riva al Reno da Hagen - che, naturalmente, pensa di trarre il maggior vantaggio dalla situazione - Gunther e Sigfrido si imbarcano sul battello su cui era giunto l'eroe, diretti all'altipiano dove vive Brunilde che Sigfrido ha promesso di conquistare per il nuovo amico. La Walchiria, frattanto, riceve la visita della sorella Waltraute, che le chiede l'anello magico per la salvezza degli dei. Brunilde rifiuta decisamente di separarsi dall'unico ricordo di Sigfrido; la sorella si allontana predicendo sventure. Sigfrido, che mediante l'elmo magico ha preso l'aspetto di Gunther, affronta Brunilde, senza avere alcuna memoria del suo amore per lei. Piena di terrore, la Walchiria tenta invano di resistere a quello che ella crede uno sconosciuto: Sigfrido le strappa l'anello che le aveva donato e la costringe a seguirlo.

Atto secondo
La riva del Reno presso la reggia dei Ghibicungi.
Il nano Alberico esorta il proprio figlio Hagen a riconquistare, con ogni mezzo, il tesoro da lui strappato, un tempo, alle figlie del Reno. Scomparso Alberico, appare Sigfrido che annuncia l'imminente arrivo di Gunther e Brunilde, da lui conquistata con l'inganno. Hagen chiama a raccolta tutti i Ghibicungi, che fanno gran festa al loro signore ed alla sua sposa. Quando Brunilde vede Sigfrido al fianco di Gutrune e scorge al dito di lui l'anello strappatole da colui che credeva Gunther, non resiste più e afferma che Sigfrido ha tradito sia lei stessa che Gunther. Sigfrido, il quale non ricorda niente del suo passato, giura di essere innocente e conduce via Gutrune ed i Ghibicungi; ma Brunilde - per vendicarsi del tradimento - rivela ad Hagen che l'eroe è stato da lei reso invulnerabile in tutta la persona eccettuata la schiena, giacché non si poteva mai pensare che Sigfrido fuggisse dinanzi ad un nemico. Anche Gunther, per quanto timoroso di rompere il patto dì fratellanza con Sigfrido, si convince che è necessario vendicarsi di lui uccidendolo.

Atto terzo
Valle selvaggia sulle rive del Reno.
Le tre Ondine - Woglinde, Wellgunde e Flosshilde - tentano di convincere Sigfrido (che si è allontanato dai compagni durante una caccia) a restituire loro l'anello magico: non riuscendovi, predicono la prossima morte dell'eroe e scompaiono nel fondo del fiume.Sopraggiungono Gunther, Hagen e gli altri cacciatori; Sigfrido viene invitato a narrare la sua storia. Avendo bevuto, durante il suo dire, una pozione che Hagen gli ha porto, la memoria torna d'improvviso all'eroe; ed egli racconta anche la conquista di Brunilde da lui risvegliata dopo aver attraversato la barriera di fuoco.Gunther si crede così ingannato dall'amico che gli aveva taciuto di aver già posseduto la Walchiria: e mentre Sigfrido si volta ad osservare un volo di corvi, Hagen - prima che gli altri, compreso il riluttante Cunther, possano intervenire - infigge la sua lancia nelle spalle dell'eroe, che cade morto.

La reggia dei Ghibicungi.
Gutrune, che Hagen ha crudelmente preavvisato, si getta piangendo sul corpo dello sposo.Una lite si accende fra Hagen e Gunther, che reclamano, ciascuno per sé, l'anello dell'eroe: Gunther viene ucciso dal fratellastro, ma questi non può impadronirsi dell'anello perché la mano di Sigfrido - all'avvicinarsi dell'uccisore - si alza minacciosa. Brunilde, piena di rimorsi, avendo compreso come l'eroe sia rimasto vittima di un incantesimo, decide di seguire nella morte l'uomo amato; acceso un rogo e depostovi il corpo di lui, la Walchiria sale sul suo cavallo e si lancia tra le fiamme, dopo aver esortato le figlie del Reno a riprendersi il loro oro. Il fuoco divampa; il Reno straripa; appaiono le tre Ondine che levano in aria, esultanti, l'anello riconquistato. Hagen, che si è lanciato fra le onde per impadronircene, viene afferrato dalle figlie del Reno e trascinato negli abissi. Appare - oltre le rovine della reggia crollata - il castello del Walhalla: gli dei, radunati in una sala del castello, vengono interamente avvolti nel fuoco. L'incantesimo dell'oro del Reno è cessato.


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://rigoleoteam.weebly.com
 
Götterdämmerung - R. Wagner
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
La grande musica :: Musica :: Opere-
Vai verso: